Le Ultime NewsLe Ultime News

22/02/2017

Udienza - Udienza istruttoria 22 febbraio 2017 G.D. Cons. Francesco M. Cirillo

Udienza istruttoria 22 febbraio 2017 G.D. Cons. Francesco M. Cirillo

22/02/2017

Udienza - Udienza istruttoria 22 febbraio 2017 G.D. Cons. Alessandro M. Andronio

Udienza istruttoria 22 febbraio 2017 G.D. Cons. Alessandro M. Andronio

22/02/2017

Udienza - Udienza istruttoria 22 febbraio 2017 G.D. Cons. Sandro Aureli

Udienza istruttoria 22 febbraio 2017 G.D. Cons. Sandro Aureli

22/02/2017

Udienza - Udienza istruttoria 22 febbraio 2017 G.D. Cons. Adolfo Metro

Udienza istruttoria 22 febbraio 2017 G.D. Cons. Adolfo Metro

Il suo ruolo Il suo ruolo

La Corte

Il Tribunale Superiore ha duplice competenza: infatti giudica, con diversa composizione, sia in materia di diritti soggettivi che di interessi legittimi.

Nel primo caso, a sensi dell'art. 142 T.U. acque, conosce in grado di appello tutte le cause decise in primo grado dagli otto Tribunali Regionali delle Acque Pubbliche aventi sede nelle Corti d'Appello di Torino, Milano, Venezia, Firenze, Roma, Napoli, Palermo e Cagliari sulle materie di loro competenza indicate negli artt. 140 e 141 T.U. acque e cioè: controversie intorno alla demanialità delle acque, circa i limiti dei corsi o bacini loro alvei e sponde; controversie aventi ad oggetto qualunque diritto relativo alle derivazioni e utilizzazioni di acqua pubblica; controversie di qualunque natura, riguardanti la occupazione totale o parziale, permanente o temporanea di fondi e le conseguenti indennità; controversie per risarcimenti di danni dipendenti da qualunque opera eseguita dalla pubblica amministrazione; ricorsi previsti dagli artt. 25 e 29 del testo unico delle leggi sulla pesca approvato con R.D. 8 ottobre 1931, n. 1604.

Dove Siamo Dove siamo